Amare Milano

#AmareMilano per l’Italia Covid free: dal sogno alla realtà

Premessa

31 ottobre 2020: In Italia, in 24 ore, oltre 30mila nuovi contagi da Covid free, quasi 300 decessi. 

Situazione più grave a Milano e Lombardia, e in genere in Italia, con tensioni sociali e limiti di una programmazione non unitaria per far fronte all’emergenza sanitaria.

Reazione necessaria: 

  1. Unitaria e omogenea a livello regionale e nazionale.
  2. Creare percorsi accelerati di specializzazioni per personale sanitario prossimo alla fine del percorso formativo, per moltiplicare la disponibilità di medici, paramedici, farmacisti e psicologi in grado di intervenire con efficacia nelle cure dei malati da Covid 19.
  3. Individuare a tale scopo i percorsi formativi più adatti e celeri:
  • Stage presso Ospedali, cliniche, ecc., con crediti riconosciuti a livello nazionale;
  • Corsi ad hoc (elettivi e non solo) con crediti riconosciuti c. s.;
  1. Realizzare questi scopi in sinergia con:
  • Università pubbliche o private
  • Poli ospedalieri, farmaceutici, ecc.
  • Onlus e gruppi specializzati in interventi sussidiari (Rotary, IPC, Centro Studi Grande Milano, ecc.)

Strategia:

partire immediatamente, dal basso, con iniziative congiunte tra i membri di Rotary già attivi in questa direzione (Milano Nordovest: medici Laila Cortese, Piergiorgio Danelli, Edward Callus, …) e altri già operanti in IPC (professori Paolo Inghilleri, Alberto Scanni, Giorgio Lambertenghi Deliliers, ecc.) collegati con Università, coinvolgendo le Associazioni mediche e infermieristiche di settore. 

Realizzare progetti pilota, replicabili a livello metropolitano, regionale o nazionale (e internazionale). 

Costi previsti:

Secondo l’esperienza del gruppo IPC nel 2015-2020 per analoghe iniziative, solo costi vivi assumibili dai partners che condividono il progetto. Gli specialisti coinvolti non richiedono compensi.

Nota dal Presidente RC Milano Nordovest P. F. Fumagalli al PDG Ugo Gatta

(31.10.2020)

Pin It on Pinterest

Share This